Una relazione passeggera

Trama:

una madre single e un uomo sposato intreccino una relazione, pur sapendo che il loro legame sarà puramente fisico. Entrambi sanno che non potranno mai avere alcun futuro come coppia, ma più trascorrono del tempo insieme e più si sentono in sintonia. È così che i due si ritroveranno sorpresi dal grado di complicità che sono riusciti a raggiungere in breve tempo, ma come finirà la loro storia?

Tra l’entusiasmo incosciente del cinema di Baumbach, i dialoghi sferzanti alla Woody Allen e le atmosfere di Scene da un matrimonio di Bergman, Mouret dirige un trattato sentimentale pieno di grazia e di rarissima intensità. Sul filo tra l’impulso attrattivo e il gesto il regista dirige, un film elegante e leggero che sa innamorarsi di Simon e Charlotte come se fosse la prima volta. Presentato al Festival di Cannes 2022.

Leggi di più