Venezia a Roma: dal 14 al 20 settembre nelle sale Circuito Cinema

Settembre 13, 2017 4:56 pm

Dal 14 al 19 settembre Circuito Cinema propone una nuova rassegna dedicata al cinema d’autore: Venezia a Roma.

Appena conclusa la 74esima edizione del Festival di Venezia, alcuni dei più importanti film arrivano sui grandi schermi del Giulio Cesare e del Mignon di Roma.

Venezia a Roma: il programma

 

Giovedì 14

l'insulte

GIULIO CESARE
ORE 20:15
L’insulte

Giovedì 14 inizia la rassegna con un grande trionfo di Venezia 74: L’insulte.

Il film ha infatti ricevuto il premio Coppa Volpi per miglior interpretazione maschile a Kamel El Basha. L’Insulto tratta di una piccola controversia tra un palestinese rifugiato in Libano e un cristiano libanese di estrema destra. Quello che poteva essere un malinteso diventa un aspro confronto in tribunale.

 

GIULIO CESARE
ORE 17:45
The Third Murder

The Third Murder è il film di Hirokazu Koreeda che racconta la storia di Shigemori, un importante avvocato, deve difendere Mikuma, accusato di un omicidio avvenuto trent’anni prima. Mikuma si dichiara colpevole e va incontro alla pena di morte, ma Shigemori inizia a nutrire dubbi sulla sua colpevolezza.

 

 

Sabato 16

GIULIO CESARE
ORE 22:15
Le Fidel

Le Fidel è la storia d’amore tra Gino e Benedicte quel tipo di amore a prima vista.

Entrambi fieri e leali i due innamorati combattono per il loro amore contro il destino, la ragione e le loro stesse debolezze. Ma quanto potranno spingersi per salvare ciò che forse è già perso?

 

GIULIO CESARE
ORE 18:30
Il Cratere

Il Cratere è una favola Disney al contrario.

Il cratere è terra di vinti, spazio indistinto, rumore costante. Rosario è un ambulante, un gitano delle feste di piazza che regala peluches a chi pesca un numero vincente. La guerra che ha dichiarato al futuro e alla sua sorte ha il corpo acerbo e l’indolenza dei tredici anni.

Sharon è bella e sa cantare, e in questo focolaio di espedienti e vita infame lei è l’arma per provare a sopravvivere. Ma il successo si fa ossessione, il talento condanna.

GIULIO CESARE
ORE 16:30
Pin Cushion

Pin Cushion è la storia di una famiglia.

Lyn e Iona, madre e figlia legatissime, sono entusiaste all’idea di una nuova vita in una nuova città. Dopo un inizio complicato, Iona diventa ‘migliore amica’ di Keely, Stacey e Chelsea.

Lyn, abituata ad essere la miglior amica della figlia, si sente esclusa e tenta di fare amicizia con la vicina di casa, Belinda. Ma per quanto madre e figlia cerchino di convincersi che va tutto alla grande, la realtà è ben diversa e le due si rifugiano in un mondo di fantasie e bugie.

 

GIULIO CESARE
ORE 20:30
Piazza Vittorio

Piazza Vittorio è l’ultimo film di Abel Ferrara.

Piazza Vittorio è oggi l’emblema di un’integrazione interetnica problematica ma possibile, in una posizione centralissima, tra palazzi storici affascinanti e l’inurbamento di una popolazione così multirazziale da ricordare a tratti a quella newyorkese.

Con troupe ai minimi termini, Abel Ferrara intervista per strada residenti di lungo e breve corso, commercianti, homeless e migranti che transitano o bivaccano nei dintorni. In arrivo da Nigeria, Afghanistan, Burkina Faso, Guinea, Bosnia, Perù, Bangladesh, Moldavia, dalla badante al griot (cantastorie africano), dal macellaio egiziano alla ristoratrice cinese al lavoratore a giornata sudamericano.

Più due intervistati “vip”, entrambi entusiasti della contaminazione culturale del quartiere e della pax raggiunta nella compresenza di tanti gruppi e indigenti: Matteo Garrone, che si è trasferito in zona a fine anni Novanta per ambientarvi poco dopo il suo Estate romana, e Willem Defoe, naturalizzato romano dopo essersi sposato in Italia con la regista Giada Colagrande.

Domenica 17

GIULIO CESARE
ORE 16:00
Happy Winter

Ogni anno la spiaggia di Mondello a Palermo ospita per tutta la stagione migliaia di bagnanti. Per queste persone le cabine allestite prima dell’estate sono lo scenario perfetto per nascondersi dietro al ricordo di uno status sociale che la crisi degli ultimi anni ha minato. Questa la storia raccontata nel film di Giovanni Totaro: Happy Winter.

 

GIULIO CESARE
ORE 20:15
Angels Wear White

Angels Wear White è la storia di Mia.

Lavora alla reception di un hotel, è l’unica testimone di uno stupro perpetrato da un uomo di mezza età ai danni di due studentesse.

La giovane, pur di non perdere il lavoro, decide di non rivelare nulla a nessuno, mentre Wen – una delle vittime – cerca, senza trovarlo, sostegno nei genitori divorziati. Ben presto le indagini si fermano e la credibilità delle due vittime è messa in dubbio, soprattutto perché l’accusato è un uomo molto influente.

Mia e Wen saranno costrette a trovare, da sole, una via d’uscita alla loro situazione.

 

GIULIO CESARE
ORE 18:00
The Gulf 

In The Gulf Selim torna nella sua città natale, Izmir.

Riluttante a fare piani per il futuro, vaga per la città ripercorrendo il proprio passato: la famiglia, i compagni di scuola, un’ex amante.

S’imbatte anche in Cihan, un fantomatico compagno del servizio militare, un perdigiorno dallo strano carisma. Gli abitanti, compresi i suoi familiari, iniziano ad abbandonare la città a causa di una penetrante esalazione provocata da un misterioso incidente marittimo. Selim deve decidere cosa fare.

Emre Yeksan alla sua opera prima realizza un film che non è certamente finalizzato a mettersi in buona luce nella considerazione di chi governa attualmente il suo Paese, la Turchia.

 

GIULIO CESARE
ORE 22:30
The Testament

Yoel è un esperto di ricerche sull’Olocausto, che ha trascorso più di 15 anni a studiare i metodi nazisti di annientamento degli Ebrei.

Nel corso delle sue indagini scopre per caso alcuni documenti segretati che indicano la falsa identità ebraica sotto cui vive la madre. Convinto che si tratti di un errore Yoel sarà disposto a tutto per scoprire la verità in The Testament.

Lunedì 18

QUATTRO FONTANE
ORE 16:00
Disappearance

Disappearance è ambientato a Teheran, in una fredda notte d’inverno quella che vede la disperata ricerca da parte di due giovani innamorati di un ospedale che possa aiutarli entro pochissimo tempo.

Nessuno si dimostra disposto ad aiutare la giovane donna, e mentre i due cercando di fermare l’emorragia di cui lei è vittima, i genitori di entrambi non devono scoprire cosa sta succedendo.

 

QUATTRO FONTANE
ORE 18:00
La Mélodie

La Mélodie è un film sulla musica classica.

Simon insegna in una classe orchestra parigina attraverso metodi duri e rigidi che rendono difficile l’apprendimento della musica ai suoi studenti, tra questi c’è Arnold un talento grezzo affascinato dal violino.

A contatto con il ragazzo e con il resto della classe, Simon riscopre le gioie della musica e cercherà in tutti i modi di portare i suoi studenti alla Filarmonica.

 

QUATTRO FONTANE
ORE 18:00 E 20:15
Foxtrot 

Michael e Dafna sono distrutti quando degli ufficiali dell’esercito si presentano alla loro porta per informarli della morte del figlio Jonathan.

Michael diventa presto insofferente alla presenza di parenti addolorati troppo assillanti e funzionari militari troppo zelanti. Mentre la moglie riposa sotto sedativi, Michael viene travolto da un vortice di rabbia per poi dover fare i conti con una delle svolte del destino tanto incomprensibili quanto le surreali esperienze militari del figlio.

Foxtrot ti aspetta nelle sale Circuito Cinema.

 

QUATTRO FONTANE
ORE 20:15
Temporada de Caza

Temporada de Caza racconta la storia di Ernesto – guida della Patagonia – che, in seguito alla morte della prima moglie, è costretto ad ospitare il figlio Nahuel, con cui aveva interrotto i rapporti da oltre 10 anni.

Immersi nella natura della Patagonia, padre e figlio lasceranno che il risentimento e il rancore cedano il passo ad un possibile rapporto.

Temporada de Caza

QUATTRO FONTANE
ORE 22:30
No Date No Signature 

No Date No signature è la storia che prende atto in seguito ad un incidente d’auto con un motociclista e suo figlio, il patologo forense Nariman si offre di accompagnare il bambino in clinica per i dovuti accertamenti, ottenendo un rifiuto dal padre che non intende accettare nè aiuto nè denaro.

Alcuni giorni dopo Nariman deve eseguire un’autopsia su un cadavere morto in circostanze misteriose quando si rende conto che il morto altri non è che il bambino investito qualche giorno prima.

È lui il responsabile del decesso?

 

Martedì 19

GIULIO CESARE
ORE16:00
Sarah Joue un Loup-Garou

Quando Sara si esibisce sul palco dà tutta se stessa, tanto che per qualche istante sembra trasformarsi davvero nel personaggio che interpreta.

Cosa si nasconde dietro a questa presenza scenica così forte? Sarah Joue un Loup-Garou ti aspetta nelle sale Circuito Cinema di Roma.

 

GIULIO CESARE
ORE 18:00
Team Hurricane

Team Hurricane è la storia di alcune ragazze rivoluzionarie.

Un punk chick flick su un gruppo di adolescenti che mescola elementi di fantasia con materiale documentario: solitudine, pussypower, kawaii, hentai, verde elettrico, graffiti, vibratori, amicizia, orsacchiotti,

Arte, fuoco, paura, bubblegum, mamma&papà, anoressia, cactus, piercing fatti in casa, nailart, ciliegie, cutting, delfini, Lolita, diari segreti e sogni ad occhi aperti.

Ragazze radicali in un mondo mediocre.

 

GIULIO CESARE
ORE 20:15
Victoria e Abdul

Victoria e Abdul è la storia di Abdul Karim, umile impiegato indiano, ventenne o poco più. La sua vita cambierà quando viene scelto per consegnare un omaggio alla regina Vittoria, in occasione del giubileo per i cinquant’anni del regno.

Viene scelto esclusivamente in virtù della sua altezza, come a dire per puro caso. Diventerà il servitore, poi il segretario e infine il “Munshi”, il maestro spirituale, della regina e imperatrice.

La loro amicizia sarà così salda e intima da infastidire e spaventare la famiglia reale e la corte dei più prossimi al trono, al punto che il figlio, Edoardo VII, darà alla fiamme la loro corrispondenza e ogni testimonianza di quella relazione.

victoria e abdul

GIULIO CESARE
ORE 22:30
Nico, 1988

Ambientato tra Parigi, Praga, Norimberga, Manchester, nella campagna polacca e il litorale romano, Nico, 1988 è un road-movie dedicato agli ultimi anni di Christa Päffgen, in arte Nico.

Musa di Warhol, cantante dei Velvet Underground e donna dalla bellezza leggendaria, Nico vive una seconda vita dopo la storia che tutti conoscono, quando inizia la sua carriera da solista.

La sua musica è tra le più originali degli anni ‘70 e ‘80 ed ha influenzato tutta la produzione musicale successiva. La “sacerdotessa delle tenebre”, così veniva chiamata, ritrova veramente se stessa dopo i quarant’anni, quando si libera del peso della sua bellezza e riesce a ricostruire un rapporto con il suo unico figlio dimenticato.

Nico, 1988 racconta degli ultimi tour di Nico e della band che l’accompagnava in giro per l’Europa degli anni ‘80. È la storia di una rinascita, di un’artista, di una madre, di una donna oltre la sua icona.

 

Mercoledì 20

MIGNON
ORE 16:30
The Gulf

In The Gulf Selim torna nella sua città natale, Izmir.

Riluttante a fare piani per il futuro, vaga per la città ripercorrendo il proprio passato: la famiglia, i compagni di scuola, un’ex amante.

S’imbatte anche in Cihan, un fantomatico compagno del servizio militare, un perdigiorno dallo strano carisma. Gli abitanti, compresi i suoi familiari, iniziano ad abbandonare la città a causa di una penetrante esalazione provocata da un misterioso incidente marittimo. Selim deve decidere cosa fare.

Emre Yeksan alla sua opera prima realizza un film che non è certamente finalizzato a mettersi in buona luce nella considerazione di chi governa attualmente il suo Paese, la Turchia.

 

MIGNON
ORE18:30
La Villa

La Villa si svolge nei pressi di Marsiglia, in pieno inverno, Angela, Joseph e Armand si ritrovano per stare vicino al vecchio padre e riflettere sugli ideali che egli ha trasmesso loro.

Ma l’arrivo di alcune barche sconvolgerà i loro pensieri.

 

MIGNON
ORE 20:30
Nico, 1988 – Don’t Call Me Nico

Ambientato tra Parigi, Praga, Norimberga, Manchester, nella campagna polacca e il litorale romano, Nico, 1988 è un road-movie dedicato agli ultimi anni di Christa Päffgen, in arte Nico.

Musa di Warhol, cantante dei Velvet Underground e donna dalla bellezza leggendaria, Nico vive una seconda vita dopo la storia che tutti conoscono, quando inizia la sua carriera da solista.

La sua musica è tra le più originali degli anni ‘70 e ‘80 ed ha influenzato tutta la produzione musicale successiva. La “sacerdotessa delle tenebre”, così veniva chiamata, ritrova veramente se stessa dopo i quarant’anni, quando si libera del peso della sua bellezza e riesce a ricostruire un rapporto con il suo unico figlio dimenticato.

Nico, 1988 racconta degli ultimi tour di Nico e della band che l’accompagnava in giro per l’Europa degli anni ‘80. È la storia di una rinascita, di un’artista, di una madre, di una donna oltre la sua icona.

 

MIGNON 
ORE 22:30
Pin Cushion

Pin Cushion è la storia di una famiglia.

Lyn e Iona, madre e figlia legatissime, sono entusiaste all’idea di una nuova vita in una nuova città. Dopo un inizio complicato, Iona diventa ‘migliore amica’ di Keely, Stacey e Chelsea.

Lyn, abituata ad essere la miglior amica della figlia, si sente esclusa e tenta di fare amicizia con la vicina di casa, Belinda. Ma per quanto madre e figlia cerchino di convincersi che va tutto alla grande, la realtà è ben diversa e le due si rifugiano in un mondo di fantasie e bugie.

Ti aspettiamo nelle sale Circuito Cinema dal 14 al 20 settembre per Venezia al Cinema.

© 2021 Circuito Cinema
Designed & powered by Napier

Biglietto veloce

Biglietto veloce

Cinema:
Film:
Data:
Spettacolo: