Non c’è più religione è il primo film di Natale del 2016

Dicembre 6, 2016 5:02 pm
Non c’è più religione

Il 7 dicembre arriva al cinema il primo film di Natale del 2016: Non c’è più religione, una divertente commedia di Luca Miniero con Alessandro Gassman, Claudio Bisio e Angela Finocchiaro.

Un presepe vivente mai visto

Siamo nella piccola isola di Porto Buio, nel mezzo del Mediterraneo. Qui, tre amici di infanzia si ritrovano dopo scelte di vita molto diverse: il sindaco Cecco (Claudio Bisio) è tornato da poco sull’isola, dopo quarant’anni al Nord, Marietto (Alessandro Gassmann) si è convertito all’Islam ed è diventato Bilal, per amore di una bella ragazza musulmana, e infine c’è Marta (Angela Finocchiaro), anzi per l’esattezza suor Marta.

La comunità di Porto Buio sta allestendo come ogni anno il presepe vivente, ma il “bambinello” è ormai cresciuto e non si riesce a trovare un sostituto… Sull’isoletta non nascono più bambini da un pezzo, ma il sindaco ha una soluzione: chiederne uno in prestito ai tunisini che vivono a Porto Buio.

Tolleranza e integrazione

Nell’impresa sono coinvolti il vecchio amico Bilal, che si fa portavoce della comunità tunisina e pone una serie di condizioni al prestito. Come il Ramadan cristiano e la condivisione della chiesa di paese. Mentre suor Marta non vuole proprio saperne di mettere nella culla un bambino musulmano…

Una trama che fa riflettere: Non c’è più religione è una commedia esilarante che parla di temi attuali, come la tolleranza e l’integrazione.

Partendo dai dati sulla natalità in Italia – sopra lo zero solo grazie ai figli degli immigrati – Luca Miniero porta sul grande schermo una realtà quotidiana fatta di comunità diverse che convivono, al di là dei pregiudizi e dei luoghi comuni.

Scopri il film
© 2019 Circuito Cinema
Designed & powered by Napier

Biglietto veloce

Biglietto veloce

Cinema:
Film:
Data:
Spettacolo: